Castello Scaligero di Villafranca

Il Castello venne costruito tra il 1185 e il 1202, con una struttura adeguata a custodire la popolazione, il bestiame e le masserizie in caso di scontri bellici. Nel corso dei secoli perse questa funzione e finì con il diventare il luogo simbolo dell'antica ricchezza scaligera in queste terre.

Villafranca nacque ufficialmente il 9 marzo 1185 quando il Consiglio dei Rettori di Verona decise di fondare un borgo libero da tassazioni a ridosso del territorio mantovano nei pressi del fiume Tione. I lavori di costruzione del castello iniziarono tra il 1185 e il 1199 e la cinta venne ultimata nel 1202 da Enrico da Egna, podestà di Verona nel 1243, che innalzò la torre principale. Distrutto e incendiato dai Mantovani, venne prontamente ricostruito nel 1242 e nel periodo compreso tra il 1345 e il 1355 venne inserito dagli Scaligeri nel Serraglio, un complesso sistema difensivo che andava da Valeggio a Nogarole Rocca. La sua struttura a recinto era adeguata a custodire la popolazione o il bestiame durante gli scontri bellici e infatti non venne mai utilizzato come castello-dimora. Dai suoi spalti era inoltre possibile opporre resistenza a chi da Mantova cercasse la conquista di Verona.Nel '500, in seguito all'avvento della nuova bastionatura della città di Verona, perse la sua funzione difensiva e finì con il trasformarsi in luogo simbolo dell'antica ricchezza scaligera in quei luoghi.

Il castello risulta composto da sette torri dette "Torresine" e vi si accede attraverso un passaggio a corte sovrastato da un Crocifisso dipinto da Jacopo Tumicelli; al suo interno è presente la Chiesa del Cristo Re o del Santo Crocefisso contenente un affresco del XIII secolo raffigurante una Crocefissione, e tre tele di Giambattista Lanceni (1659-1745): la Flagellazione, l'Incoronazione di spine e la Salita al Calvario.Risalgono invece all' '800 gli affreschi riferiti alla Passione e situati all'interno della sacrestia.



Possibili visite al castello su appuntamento per gruppi e scolaresche.

Per informazioni o prenotazioni

www.villafrancavrturismo.it
info@villafrancavrturismo.it

Tel + 39 377 96 95 034.







 

 

Sezione Cosa fare

Il giornale dell'Opera a Verona

Lago di Garda: oasi di relax a due passi da Verona.

La nuova mappa tematica interattiva!