Villa Serego - Alighieri

Incastonata tra le colline di Gargagnago ai piedi del colle di San Giorgio, che le fa da singolare sfondo scenografico, Villa Serego Alighieri ha fascino antico e nome insigne, quello dei discendenti di Dante Alighieri.


Il nucleo più antico dovrebbe risalire al 1353, quando Pietro Alighieri, figlio di Dante Alighieri, acquistò dei beni proprio a Gargagnago. Ginevra, l’ultima discendente veronese degli Alighieri, nel 1551 sposando il Conte Marcantonio Serego, diede inizio al ramo dei Serego-Alighieri che ancora oggi abitano nella villa. La villa dal ‘500 al ‘700 fu arricchita di nuovi edifici e nuovi possedimenti terrieri.
Nell’800 assunse il ruolo di salotto letterario e mondano tra i più amati dai veronesi.

Oggi, la villa appare come un affascinante mosaico di stili e di epoche diverse; la principale struttura abitativa è costituita dal Palazzo diviso in due corpi principali, di cui uno munito di splendido porticato.
La villa è costituita dalla sovrapposizione di vari edifici, con all’interno sale da pranzo e camere, impreziosite da mosaici, stemmi, affreschi. Più in particolare sulle pareti affrescate di un salone sono state ritratte statue di divinità, medaglioni con profili di imperatori romani. Una delle più particolari sale da pranzo offre un finto loggiato e sulle pareti, dei paesaggi immaginari ricchi di alberi inseriti in spaziosi cieli e voli di rondine. La villa Serego ha anche un'antica tradizione vitivinicola.

La tenuta è visitabile solo su prenotazione, con possibilità di degustazione vini.



Indirizzo: Loc. Gargagnago - 37015 Sant‘Ambrogio di Valpolicella (VR).

Telefono
: 045 7703622

Fax
: 045 7703523

E-mail
: serego@seregoalighieri.it

www.seregoalighieri.it


Per maggiori informazioni: Iat Valpolicella, Via Ingelheim 7 – 37029 San Pietro in Cariano (VR) – Telefono e Fax 0457701920.

 



Sezione Cosa fare

Il giornale dell'Opera a Verona

Lago di Garda: oasi di relax a due passi da Verona.

La nuova mappa tematica interattiva!