Erbe Officinali

Il Monte Baldo è una vera e propria riserva di piante officinali. Nei secoli scorsi le piante venivano raccolte  nel periodo più propizio e  fatte essiccare lontano dalla luce , in modo da essere pronte per qualsiasi necessità. Molte erano le nozioni mediche ancora sconosciute e le erbe si proponevano di arrivare lì dove la medicina non era ancora arrivata. Succedeva spesso di assistere a vere e proprie pratiche magiche per malattie molto gravi la cui cura era sconosciuta. Decotti, tisane, unguenti erano moto usati assieme ad antichi rituali. Tutti i fiori raccolti la mattina del 24 giugno, giorno di S.Giovanni Battista, erano ritenuti carichi di principi attivi, in particolare se bagnati dalla rugiada della notte, anch’essa  raccolta per la cura di molti malanni. In questo giorno, si raccoglieva  l'iperico, il cui unguento serviva per alleviare dolori di qualsiasi genere.

Le foglie d’ulivo erano utilizzate per i disturbi della pressione; invece del dentifricio si usava sfregare i denti con una fogliolina di salvia; per la depressione si faceva largo uso dei cinorroidi della rosa canina.

La genziana era usata per abbassare la temperatura corporea in caso di febbre alta, oggi la si impiega ancora come digestivo o aperitivo; il sambuco era utilizzato nella cura degli orecchioni e per placare la tosse tutte le mattine si doveva bere un liquido ottenuto da pigne di pino mugo e zucchero, il quale doveva essere stato esposto per almeno un mese ai raggi solari.

Anche in Lessinia, si ricorda il prete di Sprea, Badia Calavena  Don Luigi Zocca, che si occupò delle erbe officinali e fitoterapia. Lo chiamavano anche l’ “Erborista del Signore”, il “Prete delle Erbe” e dal 1918 al 1951 visse proprio nella canonica dove oggi ha sede l’associazione Erbecedario (www.erbecedario.it).

Da non perdere:

  • Settembre Festa delle erbe - Sprea - Badia Calavena
  • Camminate tra le erbe
  • Visita il Museo Botanico di Molina, troverai una sezione dedicata alle erbe officinali
  • Visita l’area floro-faunistica di Malga Derocon in Lessinia
Sezione Cosa fare

Il giornale dell'Opera a Verona

Lago di Garda: oasi di relax a due passi da Verona.

La nuova mappa tematica interattiva!