Romeo e Giulietta

 

Sarai così fortunato da vedere ancora Giulietta affacciata al balcone che parla d'amore al suo Romeo?

Non conosci la storia? Scopri la vicenda di Romeo e Giulietta! 



Itinerario


Nella Verona di inizio 1300, nella quale è ambientata la vicenda, il fiume Adige e le mura di cinta delimitavano il centro storico contraddistinto da abitazioni nobiliari per lo più in mattoni. Qui, a pochi passi da Piazza Erbe e a breve distanza l'una dall'altra, risiedevano le due famiglie rivali.

La casa di Giulietta, oggi al civico 23 di Via Cappello, è un edificio del XIII secolo con mattoni a vista e portale gotico, un tempo stallo dei Dal Cappello. Dal cortile è possibile ammirare il famoso balcone e la statua in bronzo di Nereo Costantini risalenti al XX secolo e aggiunti durante i lavori di restauro commissionati dal direttore dei musei cittadini Antonio Avena. All’interno, l’abitazione presenta mobili e dipinti di vari secoli, incisioni d’epoca riguardanti Romeo e Giulietta, il letto e due costumi del film di Franco Zeffirelli.

Indissolubilmente legata alle vicende politiche della città anche la storia di Romeo e Giulietta subisce i riverberi della Verona del Trecento. E’ in questi luoghi che dobbiamo immaginare Giulietta e Romeo, tra Piazza Erbe e Piazza dei Signori, principali nuclei commerciali della città e sedi storiche della vita pubblica. Bartolomeo Della Scala, allora al potere, bandisce il giovane Montecchi da Verona, esiliandolo a Mantova. Luogo dell’avvenimento è l’attuale Cortile del Mercato Vecchio, sul quale si affaccia il Palazzo Comunale. Sede di uno dei luoghi del potere cittadino, chiuso tra edifici decorati in cotto e tufo, quasi interamente porticato e contraddistinto dalla maestosa scala detta “della Ragione”, questo cortile conserva ancora il fascino austero di quel periodo.

Non lontano, tra i vicoli del centro storico, si nasconde quella che la tradizione indica come la casa di Romeo. Quest’autentica abitazione medievale è di proprietà della famiglia dei Conti Nogarola e si contraddistingue per le possenti mura merlate.

Ritornando verso Piazza Erbe, sul retro delle Case Mazzanti (si affacciano nella Piazza ma se ne può ammirare il retro nelle piccole vie di Corso Sant’Anastasia), si trova il Volto Barbaro: un luogo già macchiato dal sangue scaligero di Mastino I che, nel 1277, venne pugnalato a morte da cospiratori appartenenti a famiglie avverse; proprio qui, si sarebbero tenuti i primi tafferugli tra Tebaldo, amato cugino di Giulietta, e Mercuzio, amico di Romeo, seguiti dalla morte di Mercuzio.

La vendetta di Mercuzio per mano di Romeo, invece, sarebbe avvenuto lungo Corso Porta Borsàri. L’attuale Palazzo Carlotti, proprio davanti alla Porta Borsàri, riporta una formella ad opera di Sergio Pasetto a memoria di questo duello.

Un’altra formella che descrive la vicenda si può trovare in Piazza Bra. Presso i Portoni della Bra è invece possibile ammirare un busto bronzeo dedicato a William Shakespeare e leggere la targa che riporta le celebri parole di commiato a Verona e alla vita che Romeo pronuncia prima della fuga:

“Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona:
ma solo purgatorio, tortura, inferno,
chi è bandito di qui, è bandito dal mondo
e l’esilio dal mondo è morte…”


Spostandosi verso le rive dell’Adige, in Via Dietro Pallone, un’altra formella di Pasetto celebra le tappe della vicenda dei due innamorati.
L’inevitabile epilogo della triste storia conduce alla Tomba di Giulietta, ospitata nella cripta di quello che un tempo fu l’antico monastero di San Francesco al Corso. Il sarcofago rosso del XVI secolo, presso cui la leggenda vuole fosse sepolta la giovane Capuleti, accoglie ogni anno migliaia di turisti romantici provenienti da tutto il mondo, dopo aver affascinato, nel passato, anche illustri visitatori come Maria Luisa d’Austria, George Byron, Heinrich Heine, Charles Dickens e Alfred de Musset.

Il luogo di sepoltura di Romeo si trova presumibilmente in corrispondenza del civico n° 6 di Via Luigi da Porto, poco distante dalle mura comunali. Questa posizione rappresenterebbe la giusta conciliazione tra realtà e leggenda, tra chi vuole la sepoltura di Romeo al di fuori delle mura cittadine in quanto omicida e chi non riesce ad immaginarlo sepolto lontano dall’amore della sua vita.

Anche se la componente leggendaria della storia di Romeo e Giulietta è indiscutibile, chi ha la fortuna di passeggiare per Verona ed ammirare il suo meraviglioso centro storico, non può non lasciarsi rapire dal fascino dei suoi edifici avvolti da potenza ed eleganza, proprio come l’appassionato sentimento dei due innamorati shakespeariani.



Scopri il video dedicato alla storia di Romeo e Giulietta nel canale ufficiale di YouTube!

  • Tema itinerario: Viaggia nella storia
  • Località partenza: Verona
  • Località arrivo: Verona
  • Durata percorso: 1 h circa visite escluse
Sezione Itinerari

Play The City

Excursions with professional guides

Shared and private wine tours

Valpolicella: dove il tempo si è fermato