Arcole


La storia del paese è strettamente legata alla figura di Napoleone, che qui festeggiò la sua vittoria sulle truppe austriache il 17 Novembre del 1796. Arcole deve la sua fama all’asparago, principe della cucina veronese a cui è anche dedicata una sagra nel mese di Maggio.


Da visitare

  • Nel 1810, in ricordo della battaglia del 15/17 Novembre 1796, al ponte di Arcole fu inaugurato l’Obelisco, che, fatto innalzare da Napoleone stesso, è l’unico monumento originale in Italia. L'obelisco è una piramide in pietra rossa di Verona e si trova sulla riva destra dell’Alpone. Le parti dorate delle iscrizioni inneggianti a Napoleone, scalpellate dagli austriaci, furono restaurate nel 1877. L’opera è completata da quattro grandi “N”, da una stella e arricchita da una corona imperiale. L’Obelisco, collocato al centro del luogo della battaglia, rimane testimone dello storico scontro e di tutti coloro che vi perirono.

  • Il Museo Napoleonico: il percorso museale descrive l’epopea napoleonica a partire dalla prima campagna d’Italia (1796 – 1797).

  • La Biblioteca Napoleonica, annessa alla Biblioteca Civica, conta circa 400 volumi donati dall’Antonelli e si è arricchita con successivi acquisti.
    Dal 1996, bicentenario della battaglia, il Comune di Arcole è gemellato con il Comune Francese di Cadente (Vaucluse), patria di André Estienne, il leggendario tamburino che nel corso della battaglia incitò all’attacco i Francesi.

  • Chiesetta di Santa Maria dell’Anzana, risalente al XII secolo che conserva tracce di affreschi del 1500.
  • Villa Pellegrini, risalente al 1300 restaurata dai Conti Pellegrini nel XVI secolo.


Folklore

  • Prima Domenica di Maggio “Marcia sui sentieri di Napoleone”
  • Maggio Arcolese
  • Prima Domenica di Maggio “Fiera degli asparagi”
  • Terza Domenica di Settembre “Sagra di San Giovanni Nepomuceno”

Per rimanere sempre aggiornato visita la sezione "Eventi".

Informazioni utili
www.comunediarcole.it
Iat Legnago

Sezione Territorio

Wine, food & dreams

Cantina Giovanni Ederle