Badia Calavena


Grazie al suo clima mite, alle sue radicate tradizioni e alle manifestazioni che vi si susseguono, Badia Calavena, a 470 m s.l.m., è meta turistica per gli appassionati della natura, della gastronomia del folklore e dell’arte sacra e popolare. Il suo nome deriva da Badia di Calavena, la celebre abbazia sul colle di S.Pietro.

Passeggiando tra le chiese e le case di Badia Calavena si possono ammirare affreschi dedicati alla Madonna e colonnette votive. Il ferro battuto e la lavorazione del legno, testimonianze della dedizione alla tradizione e alle antiche arti, caratterizzano tuttora l’economia del paese.


Da non perdere

  • Abbazia del Maffei: Complesso abbaziale con chiostro quattrocentesco e parrocchiale.
  • Museo dei Trombini a San Bortolo delle Montagne 920 m.
  • Erbe officinali
  • Visita il Peper Park (Parco delle Energie Pulite e Rinnovabili): esso è costituito da una  rete di 20 sentieri che permettono di percorrere l’intero territorio comunale. I sentieri, ispirati ai quattro elementi naturali (terra, acqua, aria, fuoco) presentano difficoltà diversa ed offrono quindi la possibilità di escursioni a piedi, in bicicletta e a cavallo adatte a tutte le età ed esigenze.


Folklore e gastronomia


Il tartufo della zona è molto apprezzato, assieme a marroni e ciliegie; particolare attenzione è dedicata alle erbe officinali.
Quel che più sorprende è l’allevamento della chiocciola, localmente chiamata “bogone” che a Badia, e in special modo nella frazione di Sant’Andrea, è la vera protagonista di questo luogo. Ricordiamo il tradizionale piatto di polenta e bogoni e la sentita e antichissima Fiera dei Bogoni, dedicata proprio alla chiocciola.

Curiosità

All’ingresso di Sant’Andrea è stato innalzato un imponente monumento dedicato al Bogone. Una grande chiocciola dà il benvenuto ad abitanti e visitatori. E come dimenticarsi dei Pistonieri e dei loro trombini?

Per saperne di più vai alla sezione "Sapori e tradizioni".


Manifestazioni

  • Badia Calavena: Antica sagra dell’Abbazia. 2^ domenica di giugno.
  • Festa del Pistoniere. Prima domenica di Giugno, manifestazione folkloristica con sparo dei trombini.
  • Sant’Andrea: antica ‘Fiera dei Bogoni’. 30 Novembre o prima domenica di Dicembre. La più antica mostra-mercato d’Italia della chiocciola percolata.
  • Sprea: festa delle Erbe officinali. Prima domenica di Settembre.
  • Sprea, tradizionale processione in onore di San Rocco in ringraziamento per la fine della peste del 1630. Ultima domenica di luglio.

Rimani sempre aggiornato visitando la sezione "Eventi".

 

Sezione Territorio

Wine, food & dreams

Cantina Giovanni Ederle

Da vitigni autoctoni gelosamente preservati...

Imponenti ville immerse nel verde