Illasi


Sorgendo nell'omonima Val d'Illasi, questo centro ha sempre occupato una posizione geografica favorevole, protetta e ricca di vegetazione, acqua e sole, attirando i Romani prima, che lo scelsero anche come luogo di culto, e molti altri nel corso della storia.

Le origini romane risultano evidenti già nel nome del paese, che deriva probabilmente dal centurione Gelasio, ma recenti ritrovamenti hanno confermato l'esistenza di insediamenti molto più antichi, dell' età del Ferro e del Bronzo (II e I millennio a.C., la Necropoli di Arano).
 
Illasi seguì un po' le medesime sorti degli altri paesi di questa regione nel corso dei secoli: intorno all' anno Mille diventò feudo del Vescovo di Verona, poi dei Montecchi che vi costruirono il castello e nel 1200 venne ceduto ai Pompei. Passò poi sotto il governo degli Scaligeri e a fine 1300 dei Visconti; agli inizi del 1400 regnò la Serenissima di Venezia, per circa un secolo, quando alla fine Girolamo Pompei riacquistò il feudo.

L'economia del territorio vive sempre di coltivazione e agricoltura, in particolare di ciliegie, olive, albicocche e cereali, che ne rappresentano i prodotti tipici, oltre inevitabilmente a quelli vitivinicoli, fiore all'occhiello di tutta la ragione, che si sposano alla perfezione con i piatti della tradizione, come pearà, pappardelle e tastasal.



Monumenti e punti d' interesse

  • Castello d'Illasi: è stato costruito intorno all'anno Mille dalla famiglia Montecchi, poi distrutto da Ezzelino da Romano, ricostruito dagli Scaligeri e rimaneggiato dai Veneziani nel 1400, ma la sua funzione militare si esaurisce con la donazione ai Pompei, che poi si trasferiscono abbandonandolo all' incuria del tempo.
  • Chiesa Parrocchiale di Illasi: è stata edificata nell'Alto Medioevo al centro del paese, ma è stata poi abbattuta e ricostruita per soddisfare meglio i bisogni della popolazione.
  • Chiesa di Santa Giustina: è interessante il campanile romanico in sasso, testimonianza di un passato che ha vissuto molte influenze storiche diverse.
  • Chiesa di San Colombano: costruita nel XIV sec. per custodire un affresco che raffigura la Madonna in trono e San Colombano.
  • Villa Sagramoso-Perez-Pompei: è stata costruita nel 1615 e al centro del parco di cui si circonda, realizzato a inizio 1800 e ricco di statue e alberi secolari, si erge una collina sulla quale sorge il castello medievale.
  • Villa Trabucchi
  • Necropoli di Arano: è una delle testimonianze più significative dei riti e dei culti funerari del Nord Italia all'età del Bronzo e si compone di 62 sepolture scavate.



Informazioni utili
www.comune.illasi.vr.it
Iat Soave - Est Veronese

Sezione Territorio

Wine, food & dreams

Cantina Giovanni Ederle

Da vitigni autoctoni gelosamente preservati...

Imponenti ville immerse nel verde