Fumane


Il nome "Fumane" deriva probabilmente dall'espressione "a le fumane", luogo dove si sprigionano i fumi dovuti alla produzione del carbone a legna.

Tutto il territorio di Fumane risulta abitato fin dalla preistoria ed ha restituito materiali che vanno dal Paleolitico all'età del Bronzo. Tra i siti più significativi: Sottosengia (distrutto dalle ruspe nel 1973) e il Riparo Solinas.

In età romana nel territorio di Fumane si trovava il centro amministrativo del pagus Arusnatium. Alcune delle iscrizioni rinvenute nella zona si trovano ora al Museo Maffeiano di Verona.

Nell'alto medioevo la valle di Fumane era denominata Val de Sala, toponimo di origine longobarda, e dal 1150, sul colle Fumana, è attestato un castello, primitivo nucleo dell'attuale capoluogo. La curtis di Breonio è invece attestata a partire dal 920.

Nel XII secolo gran parte delle terre della vallata sono controllate dal monastero di San Zeno di Verona. Tra i suoi possedimenti anche la chiesetta di Santa Maria del Degnano (ricordata già nel 1163), in località Vaio, completamente ricostruita nel XV secolo. Romanico è anche il campanile della chiesa vecchia di Cavalo, datato alla fine del XIII secolo.

Nei primi del '500 la famiglia dei Della Torre acquisisce cospicui beni nella vallata ed in località Banchette edifica Villa Cazzola-Della Torre. Allo stesso periodo risale la completa ristrutturazione dell'antica chiesetta di San Marziale a Breonio.

Nel Settecento viene riedificata la chiesa parrocchiale di Fumane, che conserva una preziosa pala di Antonio Balestra.

Dal 1929 Breonio con Molina entra a far parte del Comune di Fumane. Nel 1973 viene inaugurato il Parco delle Cascate di Molina e nel 1996, sempre a Molina, il Museo Botanico della Valpollicella e della Lessinia.

(3.662 abitanti su una superficie di 34,26 kmq)
Ha come frazioni: Cavalo, Mazzurega, Breonio e Molina.


I monumenti di Fumane

  • Riparo Solinas: la grotta si trova nella valle del Progno di Fumane
  • Pagus Arusnatium: i Romani istituirono il pagus (= distretto territoriale)
  • Villa Della Torre: interessante villa del Cinquecento veronese
  • San Marziale: la chiesa è stata ristrutturata tra la fine del '400 e i primi del '500
  • Museo Botanico: panoramica sulla vegetazione di Lessinia e Valpolicella

 

Informazioni utili
www.comunedifumane.it
Iat Valpolicella

Sezione Territorio

Shared and private wine tours

Wine, food & dreams

Cantina Giovanni Ederle

Valpolicella: dispensa d'arte e sapori

Valpolicella: dove il tempo si è fermato