Villafranca


Villafranca sorse a difesa delle scorrerie dei mantovani, tradizionali avversari dei veronesi, il 9 marzo 1185. Con un voto, il Consiglio dei Rettori di Verona decise di fondare un borgo libero (da qui, più tardi, il nome di Villa Franca), a difesa della campagna veronese a sud. Ma se la nascita della città è medioevale, le sue radici sono romane e, più ancora, nell'età del bronzo. Lo testimoniano i ritrovamenti di una tomba con un importante corredo funerario e i marmi di un edificio imperiale (un arco?) del I sec. d.C. dedicato a Tiberio che sorgeva nei pressi della via Postumia che attraversava il territorio.

Luogo di transiti, Villafranca si caratterizzò nell'economia del commercio nel corso dei secoli. Nel 1578, la Repubblica Veneta le riconobbe il diritto di tenere un mercato settimanale che favorì il suo sviluppo e contribuì a darle un ruolo di capoluogo del sud ovest veronese.

Dopo una breve parentesi napoleonica, Villafranca passò, con il trattato di Campoformio, sotto il dominio dell'Austria.

Durante il Risorgimento la cittadina, teatro di avvenimenti bellici e diplomatici, acquista fama storica e letteraria (Edmondo De Amicis parla di Villafranca nel racconto del Tamburino Sardo, un episodio avvenuto durante la battaglia di Custoza del 1848); qui si concluse, l'11 luglio del 1859, la seconda Guerra di Indipendenza quando, a palazzo Gandini Morelli Bugna, ora Bottagisio, Francesco Giuseppe d'Austria e Napoleone III di Francia firmarono l'armistizio.

E ancora, a Villafranca il 24 giugno del 1866 (terza Guerra di Indipendenza) avviene l'eroico episodio del Quadrato, quando i fanti del 49° reggimento della Brigata Parma fecero muro davanti al principe Umberto per proteggerlo dagli assalti degli Ulani austriaci; il fatto d'arme è ricordato dall'Obelisco del Quadrato, eretto nel 1880.

(Superficie: 57,32 kmq. Abitanti: 2.630. Altitudine: 54 m. Distanza da Verona km.15)
Frazioni: Alpo, Dossobuono, Pizzoletta, Quaderni, Rizza, Rosegaferro.


Da vedere

  • Castello Scaligero: è il simbolo di Villafranca
  • Oratorio di San Rocco: alla periferia della città sorge questo santuario
  • Chiesa della Disciplina: fu donata dal conte Giorgio Maffei nel 1499
  • Duomo dei SS. Pietro e Paolo: sorge al centro della cittadina
  • Palazzo Gandini-Bugna (Bottagisio): sarà restaurato per ospitare un museo
  • Chiesa di S. Francesco dei Padri Cappuccini: conserva una ricca biblioteca
  • Oratorio di San Giovanni della Paglia: voluto dei Cavalieri di Malta
  • Museo Nicolis
  • Museo del Risorgimento



Associazione Ristoratori Villafranca


L'Associazione Ristoratori di Villafranca nasce nel 1993, con lo scopo di promuovere la ristorazione del territorio e valorizzarne la tradizionale cucina attraverso iniziative enogastronomiche e culturali.
Sin dal primo anno propone un'iniziativa che ottiene immediato successo: Tradizioni e Cultura a Tavola. Si tratta di un tour che fa tappa nei ristoranti dell'Associazione che, per l'occasione, propongono i loro piatti migliori.
Ad ogni serata partecipano personaggi che si sono distinti nei vari campi della cultura: arte, giornalismo, sport, teatro, scienza. Altra iniziativa di successo è il Gran Galà di fine estate al Castello, una cena all'aperto tra le mura medioevali del maniero con contorno di figuranti in costume e fuochi d'artificio finali.

Principale obiettivo dell'Associazione è la ricerca e la salvaguardia delle tradizioni culinarie e alimentari della nostra terra e della sua cultura. Mantenendo i legami con la tradizione e la qualità, la pasta fresca è fatta in casa con prodotti di primissima scelta ma, interpretando anche l'evoluzione del gusto e delle regole delle cucina moderna, i ristoratori villafranchesi hanno creato, con le paparelle e i fegadini, piatti nuovi che hanno entusiasmato i palati dei buongustai.

Dal 1994 Villafranca appartiene ad una grande famiglia europea che conta più di 50 città, tutte con lo stesso nome e con la stessa storia: borghi liberi nati a scopi difensivi e affrancati dai tributi.
Ci sono Villafranca in: Italia (9), Francia (18), Spagna (13), Portogallo (8), Germania (2), Svizzera, Austria, Grecia e Danimarca (1). Proprio a Villafranca di Verona si è svolta la Fiera Agroalimentare delle Villefranche d'Europa, una rassegna che intende diventare un appuntamento fisso per proporre i prodotti caratteristiche delle gemelle del vecchio continente.

 

Il portale del Comune www.comune.villafranca.vr.it

 

 

Sezione Territorio

Wine, food & dreams

Cantina Giovanni Ederle