to top

Castelvecchio e Museo

Il più grande e spettacolare edificio civile del medioevo veronese, fu costruito sulle sponde del fiume Adige, per volere di Cangrande II della Scala nel 1354, a difesa dagli stessi abitanti di Verona e per avere una via di fuga a Nord verso i parenti austriaci. A guardarlo bene, infatti, l'incantevole Ponte Scaligero merlato, di mattoni rossi, con le sue slanciate arcate, è asimmetrico e in discesa verso la sponda sinistra dell'Adige, per facilitare la fuga verso quella che prima era zona di campagna. Il Castelvecchio, riadattato poi nel corso dei secoli a deposito d’armi, accademia militare e caserma, nel 1925 diventò sede del Museo di Castelvecchio. L'importante restauro del 1957 ad opera dell'architetto Carlo Scarpa e del direttore del museo Licisco Magagnato, strutturò il museo nella forma attuale con 29 sale di opere d’arte che vanno dall’epoca paleocristiana al ‘700, sculture, rilievi ed epigrafi dell’alto medioevo e dell’epoca romana, armi del XIV e XVIII secolo e la statua equestre originale di Cangrande I.

Lorem ipsum dolor sit amet
Lorem ipsum dolor sit amet

Indirizzo: Corso Castelvecchio, 2 - 37121 Verona.