to top

Pieve di San Floriano: la pieve romanica della Valpolicella

La Pieve di San Floriano, sorge nel comune di San Pietro in Cariano, nella frazione di San Floriano, a poca distanza da Verona.

È un antico esempio di pieve romanica dedicata a Floriano di Lorch, di cui si trovano tracce in alcuni documenti risalenti al 905. Sembrerebbe essere sorta sul luogo in cui in precedenza era edificata un'antica pieve longobarda.

Per secoli rimase la pieve parrocchiale più importante della zona con un'ampia giurisdizione. Era uno dei tre piovadenghi della Valpolicella; le altre due erano la pieve di San Giorgio e la pieve di Negrar.

Il complesso della Pieve di San Floriano

La struttura di questa pieve romanica è a tre navate, e nella sua costruzione sono stati utilizzati ampi brani di costruzioni romane. Sono stati inglobati marmi e pietre romane e anche due grandi cippi funebri.

L'interno è stato più volte rivisitato nel corso dei secoli tanto che di alcuni elementi originali non rimane più nulla, come per esempio dell'antico coro.

Presenta una pregevole facciata in tufo a conci regolari e, sparsi un po’ ovunque nelle murature della chiesa, risaltano i notevoli elementi longobardi.

Il chiostro della pieve

Sul lato sud si trova il chiostro seicentesco della pieve, con sculture raffiguranti motivi floreali e decorazioni, che per lo stile ricorda molto quello di San Giovanni in Valle di Verona.

La torre campanaria della pieve

La torre campanaria della pieve si trova invece sul lato nord e, come altre presenti in Valpolicella, ricorda il campanile della basilica di San Zeno di Verona.

La Pieve di San Floriano poco distante da Verona
La Pieve di San Floriano poco distante da Verona

Pieve di San Floriano Martire
Via della Pieve 49
37029 San Pietro in Cariano (VR)