to top

Teatro filarmonico verona prossimi eventi

Teatro filarmonico verona prossimi eventi

Calendario dei concerti presso il eatro filarmonico di Verona, stagione sinfonica 2020.

1° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 10 e 11 gennaio

Il 1° concerto della stagione sinfonica 2020 si compone con un grande concerto sinfonico articolato interamente su musiche di Mozart che si inserisce all’interno di una serie di iniziative cittadine volte a celebrare i 250 anni dall’arrivo di Mozart a Verona. Il concerto inizia con l’Ouverture da Le nozze di Figaro per proseguire con il Concerto per pianoforte e orchestra n. 27 in si bemolle maggiore K 595 per terminare con la Sinfonia n. 41 in do maggiore “Jupiter” K 551.

  • Direttore d'orchestra e Pianoforte: Alexander Lonquich
  • Orchestra dell’Arena di Verona

2° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 7 e 8 febbraio

Il programma del concerto comprende tre capolavori dell’Ottocento tedesco, l’Ouverture da Oberon di Weber, la Missa in honorem Sanctissimae Trinitatis in do maggiore K 167, gemma poco conosciuta che impegna orchestra e coro scritta da un Mozart poco più che diciassettenne al rientro dal suo ultimo viaggio in Italia, per terminare con la Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 36 di Beethoven, pagina sintesi della nuova concezione sinfonica del compositore che risente fortemente della lezione delle ultime sinfonie di Mozart.

  • Direttore d'orchestra: Michael Balke
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

3° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 28 e 29 febbraio

Il maestro Francesco Cilluffo si cimenta con l’Orchestra e il Coro areniani nel concerto del 28 e 29 febbraio nel segno di Mendelssohn e Ponchielli: si inizia con le onde atlantiche dell’Ouverture Le Ebridi e si conclude con il grandioso affresco shakespeariano del Sogno di una notte di mezza estate. Accanto a queste due vette della musica romantica sono proposte due pagine rare, entrambe affidate al dialogo tra due clarinetti e l’orchestra: il Konzertstűck n. 2 dello stesso Mendelssohn e Il Convegno di Amilcare Ponchielli. Come solisti si esibiranno la prima parte dell’Orchestra Giampiero Sobrino e il giovane veronese Alessandro Beverari, che ha brillato nell’ultima edizione del “Concorso internazionale Čajkovskij”.

  • Direttore d'orchestra: Francesco Cilluffo
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Clarinetto: Giampiero Sobrino e Alessandro Beverari
  • Soprano: Manuela Schenale
  • Mezzosoprano: Alessandra Andreetti
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

4° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 6 e 7 marzo

Per questo concerto fa il suo debutto veronese il maestro Giampaolo Pretto, direttore e solista di due capolavori giovanili di Mozart: l’Andante in do maggiore K 315 e il Concerto n. 1 in sol maggiore K 313 entrambi per flauto e orchestra. La seconda parte del programma è invece dedicata alla Sinfonia 9 in do maggiore di Franz Schubert, “la Grande”, imponente ed estremo lascito sinfonico del grande viennese.

  • Direttore d'orchestra e Flauto: Giampaolo Pretto
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

5° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 13 e 14 marzo

Per questo concerto sinfonico torna sul podio veronese il maestro Francesco Ommassini che ben conosce l’Orchestra areniana, per continuare l’esplorazione del repertorio tardo ottocentesco con due capolavori che vedono la luce a pochi anni di distanza l’uno dall’altro: la Sinfonia n. 8 in sol maggiore op. 88 di Dvořák e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore op. 23 di Čajkovskij. Al pianoforte, per la seconda parte del programma, debutterà Xiaolu Zang, vincitore del Concorso pianistico Città di Verona 2019 tra 57 giovanissimi candidati da tutto il mondo.

  • Direttore d'orchestra: Francesco Ommassini
  • Pianoforte: Xiaolu Zang (Vincitore concorso “Città di Verona”)
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

6° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 17 e 18 aprile

Per il concerto del 17 e 18 aprile debutta a Verona il giovane maestro emergente Michele Gamba, alla guida di Orchestra e Coro areniani in un programma interamente dedicato a Luigi Cherubini: dopo l’Ouverture dell’opera Lodoïska verrà proposto il Requiem in do minore, grande e toccante pagina sinfonico-corale di non frequente esecuzione.

  • Direttore d'orchestra: Michele Gamba
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

7° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 22 e 23 aprile

Il concerto del 22 e 23 maggio è diretto da Orazio Sciortino, nella triplice veste di solista al pianoforte (nel poco eseguito Concerto per pianoforte n. 19 in fa maggiore K 459 di Mozart), maestro concertatore alla guida di due raffinate pagine del Novecento francese (Pastorale d'été di Honegger e la Sinfonietta di Poulenc) e compositore di una nuova creazione appositamente commissionata da Fondazione Arena e qui proposta in prima esecuzione assoluta.

  • Direttore d'orchestra e Pianoforte: Orazio Sciortino
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

8° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 23 e 24 ottobre

Il Coro areniano sarà impegnato nel concerto del 23 e 24 ottobre in un ricco programma diretto dal maestro stabile del Coro Vito Lombardi, che delizierà il pubblico con alcune tra le più belle pagine di Bellini, Donizetti e Verdi.

  • Direttore: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

9° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 30 e 31 ottobre

Torna sul podio areniano Vittorio Bresciani, proseguendo la propria ricerca lisztiana con tre Rapsodie ungheresi (composte originariamente per pianoforte e qui proposte nella trascrizione di Doppler per grande orchestra) inserite in un programma autenticamente ungherese, con Kodály (le rare Danze di Marosszék) e Bartók, di cui viene proposto il poco eseguito Concerto per viola e orchestra con la partecipazione della prima parte Giuseppe Mari come solista.

  • Direttore d'orchestra: Vittorio Bresciani
  • Viola: Giuseppe Mari
  • Orchestra dell’Arena di Verona

10° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 6 e 7 novembre

Il concerto è diretto dal maestro Alessandro D’Agostini al suo esordio veronese e presenta tre sinfonie di diversa provenienza e destinazione: quella di Gluck per la sua opera Alceste (1767), quella di Spontini per La vestale (1807) e quella rarissima in re minore di Bellini (1801-1835). La seconda parte del concerto è invece tutta dedicata alla celeberrima Messa “dell'incoronazione” (Krönung-messe) per soli, coro e orchestra in do maggiore K 317 di Mozart.

  • Direttore d'Orchestra: Alessandro D’Agostini
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

11° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 13 e 14 novembre

Il 13 e il 14 novembre si entra nel pieno Ottocento con la direzione del giovane talento Nikolas Nägele per la prima volta a Verona con un programma dedicato allo Schubert maturo (Ouverture da Rosamunde op. 26) e al primo cimento sinfonico di Robert Schumann, la Sinfonia n. 1 in si bemolle maggiore op. 38 nota anche come “Primavera”. Al centro del concerto c’è spazio per dialogare con i solisti Gűnther Sanin al violino e Sara Airoldi al violoncello (prime parti dell’Orchestra areniana) per il raffinato Doppio concerto in la minore op. 102 di Johannes Brahms.

  • Direttore d'Orchestra: Nikolas Nägele
  • Violino: Günther Sanin
  • Violoncello: Sara Airoldi
  • Orchestra dell’Arena di Verona

12° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 20 e 21 novembre

Per questo concerto, in occasione della celebrazione di Santa Cecilia, patrona della musica, dei musicisti e dei cantanti, torna a Verona Fabrizio Maria Carminati con la grande Messa solenne in sol maggiore in onore di Santa Cecilia, composta da Charles Gounod nel 1855 per tre solisti, coro, orchestra e organo, preceduta dalle Antiche danze e arie per liuto, Suite n. 1 e dalle Vetrate di chiesa P 150 di Ottorino Respighi.

  • Direttore d'Orchestra: Fabrizio Maria Carminati
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona

13° Concerto Stagione Sinfonica 2020: 27 e 28 novembre

Il 27 e il 28 novembre avrà luogo l’ultimo concerto in abbonamento, che vede il ritorno del direttore Andriy Yurkevych alla guida dell’Orchestra areniana nell’Ouverture Leonore n. 3 di Beethoven e della monumentale Sinfonia 1 in do minore op. 68 di Brahms, che più di tutte raccoglie il testimone della Nona del genio di Bonn. La prima parte Peter Szanto sarà impegnata come solista nel raro Poème di Ernest Chausson per violino e orchestra.

  • Direttore d'Orchestra: Andriy Yurkevych
  • Violino: Peter Szanto
  • Orchestra dell’Arena di Verona

Concerto di Capodanno: cin cin... con l'operetta

Il 2020 si conclude come da tradizione con l’atteso appuntamento del 31 dicembre: Orchestra e Coro dell’Arena di Verona, insieme a prestigiosi solisti, daranno vita a un inedito Concerto di Capodanno (fuori abbonamento) sulle più celebri arie d’operetta, diretti da Steven Mercurio, che ha recentemente brillato a Monaco nel maggio 2019 alla guida dell’orchestra areniana occasione del concerto “Amore & Amicizia”.

  • Direttore d'Orchestra: Steven Mercurio
  • Maestro del Coro: Vito Lombardi
  • Orchestra e Coro dell’Arena di Verona