to top

Vestenanova

Si tratta di uno dei 13 comuni veronesi abbracciati dal Parco Naturale Regionale della Lessinia, che tra i suoi inestimabili tesori comprende natura, paesaggi e gli innumerevoli giacimenti di fossili che raccontano una storia antichissima, dagli albori della vita.

Lorem ipsum dolor sit amet
Vestenanova

Questo piccolo centro della Val d'Alpone, ai piedi dei monti Lessini, si trova sul confine con la provincia di Vicenza, sia sul lato nord che sul lato sud, ed è composto da diverse frazioni: Bolca, Castelvero, Vestenanova e Vestenavecchia.

Il comune ha seguito per lo più le stesse vicende storiche del capoluogo Verona, come la maggior parte di quelli della provincia: dai ritrovamenti del Paleolitico, agli insediamenti dei romani, dalle scorrerie di Visigoti e Longobardi, alla dominazione scaligera, dalla Repubblica di Venezia (fino al 1797) alla conquista di Napoleone Bonaparte, che lo dovette poi cedere all' Impero Asburgico, fino alle rivoluzioni d' indipendenza dell'Italia della prima metà dell' 800 e alla riunificazione con il Paese nel 1866.

Vestenanova sorge su più livelli, è pertanto possibile incontrare, nelle zone più basse delle colline, coltivazioni di viti e ciliegi, seguite da terrazzamenti e campi coltivati, che nelle parti più elevate diventano prati e pascoli.
L'agricoltura è quindi la principale fonte economica, dedicata soprattutto alla coltivazione di cereali e patate e supportata inoltre dalla presenza sul territorio di cinque mulini. Importanti sono anche gli allevamenti, in particolare quello di tacchini, e le attività artigianali, come la lavorazione pelli.

Cosa vedere a Vestenanova

  • Museo dei Fossili, a Bolca: racchiude alcuni tra i reperti archeologici più importanti a livello mondiale, sia per l'estensione delle zone in cui sono stati recuperati, sia per la quantità delle specie di flora e fauna ritrovate e soprattutto per il loro eccellente stato di conversazione.
  • Antica Pieve di Sant' Antonio Abate, a Vestenavecchia: costruita nel XII sec., è la testimonianza più antica di architettura religiosa della Val d'Alpone.
  • Villa Emo: edificata nel XV sec. e ormai in parte decaduta, fu la dimora della famiglia Emo, proprietaria di Vestenanova da quando la comprò nel 1414 fino al 1800.

Eventi a Vestenanova

  • Luglio: Vestenastock, 3 giorni di musica rock anni '60 e '70 che si ispirano all'indimenticabile festival di Woodstock, con possibilità di accamparsi con la tenda e godersi le specialità degli stand gastronomici.
  • Luglio: a Bolca si tiene una festa della Paleontologia, con passeggiate lungo i percorsi della zona, visite al Museo dei Fossili, musica e stand gastronomici.
  • Agosto: festa del Turista, una settimana di divertimento con stand gastronomici, pesca di beneficienza e "corsa dei carettini", il tutto accompagnato da un sottofondo di musica e balli.
  • Agosto: a Castelvero si tiene la sagra paesana e festa della Birra. L'evento cult è la "Passeggiata con l'oco", una gara tra oche lungo un percorso di 700 metri.

Curiosità

Vestenanova è stata insignita della Medaglia di Bronzo al Valor Militare per l'attività e l'impegno profusi, nonchè i sacrifici e le perdite subiti, durante la lotta partigiana contro i nazi-fascisti nella Seconda Guerra Mondiale. Rientra pertanto, a pieno titolo, tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione.