to top

Valeggio sul Mincio

Valeggio sul Mincio

Un angolo di mediterraneo nella parte meridionale del lago di Garda. Pianeggiante e abbracciata dai dolci declivi della Riviera degli Olivi, ma muta sorprendentemente pochi chilometri a nord, dominato dalle alte vette del Monte Baldo, restringendosi e assumendo la forma di un fiordo.

Ancora oggi Valeggio rispetta questa tradizione secolare e con i suoi prelibati tortellini e la festa del nodo d’amore è diventata la regina delle tavole veronesi. Risale al Trecento la prima notizia d’una locanda nel borgo.

La storia di questo paese, situato al confine con le terre lombarde, è stata segnata da sanguinose guerre e da fortificazioni che ancora dominano il paesaggio. Fra il XIII e il XIV sec. fu edificato il possente Castello che domina la valle, poi la cinta turrita che abbraccia il pittoresco villaggio di mulini di Borghetto, uno dei borghi più belli d’Italia, la linea del Serraglio ed il grandioso Ponte-diga Visconteo. Valeggio fu protagonista delle Campagne Napoleoniche con il sacco di Valeggio nel 1800 e nel Risorgimento assistette alle cruente battaglie nelle sue campagne e in quelle della vicina Custoza.

Monumenti di Valeggio sul Mincio

  • Rocca Scaligera: la rocca del Castello domina tutta la Valle del Mincio
  • Ponte visconteo: straordinaria diga fortificata, costruita nel 1393
  • Parco Giardino Sigurtà: è uno dei cinque giardini più belli del mondo
  • Palazzo Guarienti: residenza di campagna dei marchesi Guarienti
  • Chiesa Parrocchiale di San Pietro in Cattedra

Borghetto sul Mincio

Borghetto e la valle del Mincio sono una delle scenografie più incantevoli d'Italia.

La leggenda del Nodo d'Amore

I celebri tortellini di Valeggio sono legati ad una antica leggenda. Visita la pagina "Tortellini di Valeggio sul Mincio" per scoprirne i segreti.